Il Torre prova a restare in partita, ma la Luparense ha una marcia in più: è 4-2

Gli avversari hanno provato a rimanere agguantati al match e alla Luparense trovando per due volte la via del pari nel primo tempo. Ma la forza dei ragazzi di mister Parteli è tutta nella rete del 3-2 di Mason, a una manciata di secondi dal fischio della fine della prima frazione di gioco: due volte in vantaggio, due vuole ripresa, la squadra ha dimostrato di voler a tutti i costi vincere questo match, prendendosi tutta la posta in palio e lasciando al Torre di Spollon un pugno di mosche e la terza sconfitta consecutiva.

Il match

Nella 12esima giornata del campionato di Promozione – Girone C, la squadra locale parte però bene, ma è la Luparense a passare in vantaggio alla prima vera occasione: al 5’, Bellon va via sulla fascia destra e crossa per Gusella, che spiazza Mellon. Il Torre però non si arrende e al 9’ trova il pareggio con Tono che, atterrato al limite dell’area, trasforma la punizione piazzando il pallone sotto la traversa.
La Luparense manovra buoni palloni a centrocampo, ma al 25’, sono gli avversari a sfiorare il vantaggio con Djordjevic che ha il pallone del 2-1, ma, solo davanti a Marcato, calcia fuori. Al 34’, Gusella mette in mezzo per Mason, che in diagonale infila Mellon per il secondo vantaggio della
squadra di Parteli. Il Torre attacca ed agguanta il 2-2 al 39’: scambio Tono- Ventulini con quest’ultimo che serve Djordjevic, il quale di destro insacca. Al 43’, però, arriva il 2-3: su calcio d’angolo per la Luparense, Mason è il più lesto di tutti e mette dentro da pochi passi.

Nella ripresa, il Torre comincia forte, ma la Luparense manovra bene il pallone e al 9’ chiude i conti, quando Siega infila in rete approfittando di una corta respinta di Mellon. Colpita per la quarta volta, la squadra di Spollon si getta in avanti: l’allenatore effettua quattro cambi, tra il 15’ e il 35’, ma il risultato non varia più.

La Luparense, con questa affermazione, la sesta nelle ultime sette gare, rimane saldamente al comando della classifica, con 32 punti, quattro in più dell’inseguitrice Arcella, vincitrice per 2-1 sul Vigolimenese. Il Torre, invece, è quinto a quota 16, ma appaiato a Maerne, Dolo 1909 ed Ambrosiana Trebaseleghe. Domenica prossima, 3 dicembre, la Luparense se la dovrà vedere in casa con il Maerne.

Il tabellino

Torre – Luparense: 2-4
Gol:
pt 5’ Gusella, pt 9’ Tono, pt 34’ Mason, pt 39’ Djordjevic, pt 43’ Mason, st 9’ Siega

TORRE: Mellon, Riato, Ruffa (st 35’ Sorrentino), Tonus (st 30’ Barichello), Villatora, Rossettini, Canella, Fantin, Djordjevic (st 25’ Bortolotto), Tono, Ventulini (st 15’ Saggionetto). Allenatore: Spollon.

LUPARENSE: Marcato, Girardi, Bellon, Spadari, Riccardo Baggio, Cuman, Mazzon (st 45’ Santi), Alberto Baggio (st 25’ Ansah), Siega (st 47’ Pivato), Mason (st 38’ Maistrello), Gusella (st 32’ Livotto). Allenatore: Parteli.

Note: ammoniti: Ruffa, Tonus; spettatori
100 circa; angoli: 1-7; recuperi: 1′ e 5′.
Arbitro: Zago di Conegliano.

Foto d’archivio di Luca Marazzato

Commenta