Luparense Football Club | – 3 giornate alla fine, Cunico: “Non molliamo di un centimetro”
11337
post-template-default,single,single-post,postid-11337,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

– 3 giornate alla fine, Cunico: “Non molliamo di un centimetro”

– 3 giornate alla fine, Cunico: “Non molliamo di un centimetro”

Logo Luparense FC

 

Il finale di stagione del campionato di Promozione girone ‘C’ sta per volgere al termine. La Luparense mantiene 5 punti di vantaggio sull’Arcella quando mancano tre giornate alla fine e, toccando ferro, si prepara a festeggiare il secondo salto di categoria consecutivo dopo quello dello scorso anno. Il cammino è stato fin qui esaltante: si parla infatti di una squadra ancora imbattuta e che conduce il torneo dalla prima giornata, eccezion fatta per il momentaneo sorpasso dell’Arcella durato una giornata agli inizi di febbraio. Proprio da quel momento di difficoltà è ripartito a mille il campionato dei rossoblù, capaci di inanellare punti su punti anche grazie al ritorno in panchina di Enrico Cunico, chiamato dal presidente Zarattini per sostituire l’esonerato Parteli dopo una serie di pareggi che erano costati il primato. D’altronde l’aveva detto il tecnico vicentino il giorno della presentazione: “Non sono preoccupato, un punto si recupera“. Così è stato e la squadra ha rimesso tra se e i rivali bianconeri 5 lunghezze di distanza vincendo soprattutto lo scontro diretto dello scorso 18 marzo. “Da quando sono arrivato abbiamo ottenuto 6 vittorie e un pareggio e il mio periodo è molto positivo” – analizza il mister – “Magari avremmo potuto fare un po’ meglio in zona offensiva dove talvolta non siamo stati fortunati trovando pali, traverse e miracoli del portiere, ma sono soddisfatto anche perché in fase difensiva stiamo tenendo molto bene e concediamo poco. Ai ragazzi però non posso dire niente se non un grande grazie per l’applicazione che hanno mostrato fin da subito negli allenamenti e per l’impegno profuso nelle partite. Adesso mancano 3 finali, siamo lì davanti e lasceremo ogni goccia di sudore sul campo per arrivare all’obiettivo che ci siamo posti, ovvero il salto in Eccellenza.”

 

 

No Comments

Post A Comment