9a giornata: Luparense solida e concentrata. Contro la Vigolimenese è 2-0

Ripartire dall’ultimo soffio di Luparense – Spinea, dall’ultimo sussulto con una vittoria all’ultimo dei cinque minuti di recupero, con un guizzo di Siega, dopo un match sofferto. La Luparense doveva dimenticare la giornata storta di metà settimana che ha portato all’eliminazione dal Trofeo Regione Veneto, perdendo 2-1 contro il Campigo. Un viatico spartiacque pensando allo scontro diretto del 12 novembre in casa dell’Arcella, oggi sconfitta per 1-0 sul terreno di Dolo. Il match contro la Vigolimense era carico di significati, ma soprattutto è la terza in classifica e ancora imbattuta.

Primo tempo

La Luparense scende in campo motivata e con la voglia di lasciarsi alle spalle la sconfitta di mercoledì. Mason ha due occasioni in avvio: al 7′ calcio alto dopo una conclusione da fuori area, mentre al 10′ è bravo a inserirsi alle spalle del marcatore, ma il suo tiro viene parato nell’area piccola dal portiere Nalin, ex di turno. Gli ospiti, che in trasferta hanno totalizzato due vittorie e tre pareggi, aspettano cauti per poi ripartire e così, alla mezz’ora, Marcato è chiamato alla prima – e unica – parata della giornata su Sabbio che è abile a partire sulla corsia di destra, rientrare e calciare di destro.

Secondo tempo

I ragazzi di Parteli provano con pazienza a scardinare la retroguardia della Vigolimenese che gioca con il cronometro, Alberto Baggio, tra i più positivi e propositivi quest’oggi, al 16′ della ripresa prova a costruirsi un’azione spettacolare personale, palleggio al limite dell’area a saltare un avversario e tiro indisioso che Nalin para in tuffo.
L’atteggiamento della Luparense è quello giusto, i ragazzi non si scompongono e ancora Baggio, ancora dalla destra, dà il via al vantaggio: discesa sulla corsia al 23′, cross in mezzo che un difensore della Vigolimenese goffamente devia con il gomito. Per l’arbitro Tricarico è calcio di rigore e sul dischetto di presenta Mason, autore del gol dagli 11 metri anche contro il Campigo, che è freddo e preciso con il suo sinistro.
La squadra di Prisco allora decide di mettere il naso fuori dalla propria metà campo e si affaccia pericolosamente in due circostanze, prima con Andrici, entrato al posto di Sabbion, e poi Bordin al 32′ che in spaccata, approfittando del vento che ha dato un traiettoria strana alla sfera, prova a rimettere in pari il match.
Mason, in contropiede, avrebbe l’occasione per il raddoppio, ma il 2-0 è solo rimandato di qualche minuto: ancora Mason, sulle linee e in scivolata serve Siega che, in posizione regolare entra in area e sigla il raddoppio che chiude i giochi. Con questa vittoria la Luparense si porta a 25 punti.

Le parole di mister Massimiliano Parteli:

«Bisogna ricordarsi che abbiamo giocato contro la terza in classifica e va dato onore a loro perché si sono chiusi e hanno fatto bene. Noi l’abbiamo preparata sapendo che si sarebbero chiusi, noi non dovevamo concedere perché sappiamo che sbilanciandoci troppo, poi si rischia di subire gol e la partita non la si recupera più. Venivamo da una brutta partita in Coppa e quindi anche se abbiamo creato solo tre occasioni, dobbiamo capire che ci sono partite che si sbloccano per episodi. Marcato ha fatto solo una parata, mi interessava una risposta caratteriale e ho avuto le risposte che volevo. Le squadre che vogliono vincere i campionati devono avere la miglior difesa»

Il commento di Damiano Mason:

«L’importante è guardare quello che facciamo noi, dipende tutto da noi. E la vittoria di oggi dopo la sconfitta di mercoledì era fondamentale, non avevamo altra scelta. Noi avevamo fame e grinta e si è visto in campo. Mi prendo la responsabilità dal dischetto, poi si possono anche sbagliare. Se qualcuno vuole tirare al posto mio dobbiamo fare “testa e croce”»

La partita vista da Alberto Baggio:

«Abbiamo creato bene, c’è stato anche sacrificio da parte degli attaccanti. Nei momenti di difficoltà ci aiutiamo e anche nel finale abbiamo concesso poco grazie allo spirito di tutti. Ora guardiamo avanti perché ci aspetta una bella e impegnativa sfida. Ma siamo carichi»

 

Tabellino

Luparense – Vigolimenese 2-0: 24′ st. Mason, 40′ st. Siega

LUPARENSE: Marcato, Alberto Baggio, Maistrello, Livotto, Riccardo Baggio, Mazzon, Brotto (29′ pt. Gusella), Vasic (47′ st. Stocco), Siega (42′ st. Stefani), Mason, Bellon (41′ st. Spadari). A disposizione: Zorzi, Santi, Girardi, Stefani, Stocco, Spadari, Gusella. Allenatore: Massimilano Parteli.

VIGOLIMENESE: Nalin, Di Maggio, Crisalli, Tiso (32′ st. Berno), Bero (39′ st. Turatello), Bordin, Favaro (27′ st. Puglisi), Uba, Sabbion (22′ st. Andrici), Longo, Pavanello (50′ st. De Bartolo). A disposizione: Pinato, Andrici, De Bartolo, Berno, Turatello, Tommasi, Puglisi. Allenatore: Gaetano Prisco.

Ammonizioni: Livotto, Bellon | Tiso, Berno

Calci d’angolo: 7-2

Arbitro: Giovanni Tricarico di Verona | Assistenti: Luca Gibin e Alessandro Fassina

 

 

Commenta