Luparense Football Club | Basta un tempo per piegare il Dolo: per la Luparense il 2018 inizia con un 2-0
11251
post-template-default,single,single-post,postid-11251,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Basta un tempo per piegare il Dolo: per la Luparense il 2018 inizia con un 2-0

Basta un tempo per piegare il Dolo: per la Luparense il 2018 inizia con un 2-0

Un match durato, di fatto, 45′ minuti e controllato dalla Luparense nella ripresa. Nessun carbone nella calza della Befana e i Lupi riprendono il cammino in questo 2018 ritornando alla vittoria casalinga. Domato il Dolo per 2-0, nella prima giornata del girone di ritorno del campionato di Promozione Girone C. Con questi tre punti la Luparense si porta a 42 punti, mantenendo le cinque lunghezze di vantaggio sull’Arcella, vittoriosa 2-1 sul Maerne.

Primo tempo

Nel primo tempo la partita stenta a decollare, la Luparense è quella che prova ad affacciarsi nella metà campo avversaria, ma il Loreo gioca bene e risponde colpo su colpo soprattutto a centrocampo. Nervo scoperto, però, è la corsia di destra dove i Lupi aggrediscono creando diverse occasioni: dopo un tiro da fuori area di Siega, al minuto 8, e l’unica occasione del primo tempo al 19’ per il Dolo con tiro su punizione di seconda di Pittaro, è al 25’ la prima nitida occasione con Maistrello che aggancia la palla in corsa sfuggendo dal fuorigioco, supera e tiene botta a due giocatori e poi, sul fondo, mette in mezzo, ma non trova nessuno. Prove generali per il gol del vantaggio che arriva al 28’, sempre Maistrello – il migliore nei primi 45’ – scende sulla destra e mette un cross perfetto per Antonio Baggio che stacca e colpisce di testa superando Maggio non molto sicuro. Primo gol con la Luparense per il neo arrivato.
Passano sette minuti e la Luparense avrebbe l’occasione per il raddoppio: lancio perfetto di Alberto Baggio che pesca Maistrello in corsa, Maggio indeciso prova  uscire, ma rimane nella terra di nessuno, così Maistrello prova un calcio di prima che, però, esce debole e sul lato. Al 43’ arriva il fatidico e meritato 2-0: azione spettacolare che parte dalla sinistra e si conclude a destra. Bellon sfugge su tutta la fascia, serve al centro Siega che cade in contrasto, ma da terra riesce a spizzare per Mazzon che va a colpo sicuro, ma è abilissimo in tuffo Maggio che però, non può nulla sulla respinta sul quale, come un rapace, si fionda Giradi che di piatto finalizza.

Secondo tempo

Il secondo tempo è un continuo di opportunità sprecate per il 3-0 della sicurezza che non arriva, ma gli spettatori hanno avuto modo di vedere e apprezzare la maggior sintonia tra Antonio Baggio e Siega che, minuti dopo minuti, hanno iniziato a trovarsi in avanti. All’8 ci prova Antonio Baggio con un tiro a volo, poi all’ora di gioco doppia incredibile occasione prima con Siega che in area si gira splendidamente, ma ancora una volta è reattivo Maggio e poi sulla respinta questa volta è ben piazzato e blocca la conclusione di Antonio Baggio. Due giri di lancetta e ci prova ancora Nicholas Siega, poi una lunga fase di gioco centrale dove i ragazzi di Pistolato non riescono ad alzare i ritmi; si arriva così al 34’ con Mazzon che smarcato con un pallone alto da Baggio prova il pallonetto, ma la palla esce di nulla. Cambio di fronte e ghiotta occasione per riaprire il match con Salbre, subentrato nella ripresa, che si invola verso Marcato, ma strozza troppo il pallone che esce lento sulla sinistra. Il terzo gol proprio non riesce ad arrivare, nemmeno al 38’ con Siega che prova su punizione, ma il suo tiro colpisce la parte alta della traversa. Cinque minuti di recupero, il tempo necessario per mangiarsi ancora una volta le mani con il tiro di Gusella che, entrato da poco, prova il tiro a giro di sinistro, ma c’è ancora Maggio a dire di no.

Le parole di Antonio Baggio, alla sua prima rete con la Luparense:

Era fondamentale vincere e partire con una vittoria che non è scontato dopo i giorni di sosta. Sono contento per il gol alla prima da titolare, ma è soprattutto positivo per la squadra per quello che stavamo facendo in quel momento di gioco. Io e Siega nel primo tempo ci siamo detti che avremmo dovuto sviare sugli esterni perché al centro era difficile trovare spazione, nel secondo tempo abbiamo dialogato meglio anche perché loro si sono scoperti un po’ di più e noi abbiamo giocato più vicini. Peccato non aver chiuso subito il match, l’importante però è avere occasioni da gol, anche se un po’ di cinismo serve sempre

Il commento di Mattia Mazzon, tra i più positivi oggi:

Abbiamo lavorato bene per i movimenti, sfruttando a pieno la corsia di destra. Io e Girardi ci siamo trovati bene e sono contento che adesso stiamo comindiamo a macchinare sulla fascia. Sono contento per la partita e per i tre punti, finché ho fiato corro e provo a recuperare palloni, peccato per non aver segnato nelle diverse occasioni: nel primo tempo volevo fare un pallonetto perché avevo visto il portiere fuori e sulla destra, ma non è andata. Sono comunque soddisfatto per la vittoria e la prestazione del gruppo 

Tabellino

LUPARENSE – DOLO: 2-0

GOL: Antonio Baggio (28’ pt.), Girardi (35’ pt.)

LUPARENSE: Marcato, Girardi (23’ st. Ansah), Maistrello, Cuman, Baggio, Spadari (38’ st. Livotto), Mazzon, Alberto Baggio (28’ st. Pivato), Siega, Antonio Baggio (35’ st. Gusella), Bellon. A disposizione: Zorzi, Pivato, Livotto, Gusella, Ansah, Vasic, Mason. Allenatore: Roberto Boldini.

FC DOLO: Maggio, Lazzarin (27’ st. Zuanti), Gomiero, Danieli, Beneduce (38’ st. Stefanello), Polato, Rigato (28’ st. Natin), Eulogi (21’ st. Panizzolo), Fulchignoni (21’ st. Salbre), Pittaro, Monetti. A disposizione: Gallo, Stefanello, Zuanti, Salbre, Rigato, Natin, Panizzolo. Allenatore: Bruno Pistolato.

ARBITRO: Paulo Ndoja | ASSISTENTI: Carisi, Palermo.

AMMONIZIONI: Gomiero (D) Maistrello (L), Polato (D), Beneduce (D)

ANGOLI: 5-3

Immagine di repertorio di Luca Marazzato

No Comments

Post A Comment