Luparense Football Club | Chiavi del centrocampo affidate a Massimiliano Tresoldi, qualità e quantità per mister Cunico
11469
post-template-default,single,single-post,postid-11469,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Chiavi del centrocampo affidate a Massimiliano Tresoldi, qualità e quantità per mister Cunico

Chiavi del centrocampo affidate a Massimiliano Tresoldi, qualità e quantità per mister Cunico

Il centrocampo dei Lupi acquisisce una pedina di assoluto livello: è infatti ufficiale l’ingaggio di Massimiliano Tresoldi, classe ’96 proveniente dall’AC Este con cui ha sfiorato i play off nell’annata appena conclusa. Giocatore duttile e dinamico, può ricoprire i ruoli di regista davanti alla difesa e di mezzala, abbinando una considerevole quantità ad un’innata qualità tecnica.

Idee chiare per il nuovo perno della mediana rossoblu: “Sicuramente è un grande stimolo scendere di categoria per provare a disputare un campionato da protagonista in una realtà importante come quella della . Ho preferito fare questa scelta piuttosto che andare in una squadra di Serie D per restare a metà classifica, penso che provare a vincere qualcosa qui sia stuzzicante al massimo e non vedo l’ora di cominciare l’avventura.
L’impatto è stato fin da subito positivo, si capisce dal primo momento che questa è una società a cui l’Eccellenza sta molto stretta. Il Direttore Sportivo e il mister mi hanno illustrato il progetto e non è stato difficile dare una risposta positiva perché l’obiettivo è di fare veramente bene. Sicuramente il fatto di aver avuto per molti anni una squadra di Futsal ai massimi livelli ti dà una mentalità professionistica e la mia prima impressione è stata che si vuole provare a emulare tutto ciò anche nel calcio. Tutte le persone con cui ho avuto a che fare durante la trattativa sono state esemplari e la forza di un club si misura anche da chi lavora dietro le quinte; a noi giocatori spetterà il compito di portare in campo le ambizioni della dirigenza.
Il mio obiettivo è quello di tornare immediatamente nelle categorie superiori, mi piacerebbe farlo con la Luparense aprendo un ciclo che, in qualche anno, potrà portarci nei livelli professionistici del calcio italiano. Dovremo sputare sangue perché per dimostrare di essere i migliori bisognerà rispettare una serie di punti, il più importante sarà quello di vincere le partite sul campo e sappiamo bene che non sarà una passeggiata. Da parte nostra l’impegno sarà massimo, non vogliamo farci scappare niente.
Le ambizioni del Presidente le conosciamo tutti, è una persona abituata a stare ad alti livelli sportivi e si sta affidando a noi giocatori per portare sempre più in alto il nome della Luparense: daremo il 110% per non deluderlo, consapevoli del fatto che ci troviamo in una società che vuole arrivare in alto.”

Benvenuto Massimiliano!

No Comments

Post A Comment