Colpo a centrocampo: ecco Andrea Tessari

Altro botto a centrocampo per i Lupi: dal Treviso arriva Andrea Tessari, classe 1993 ed ex, tra le altre, di Este e Legnago. Si tratta di un centrocampista moderno che ben saprà inserirsi tra gli schemi di mister Enrico Cunico per formare una mediana di assoluto livello per la categoria. Dopo Matterazzo, Tresoldi e la conferma di Spadari, quindi, ecco aggiungersi un altro tassello di indiscutibile valore.

Parole al miele del centrocampista per la sua nuova società: “Arrivo da un buon anno disputato a Treviso, ho voluto fortemente venire alla Luparense per la serietà della società e per ciò che sta cominciando a nascere in questa piazza. Sarò anche vicino a casa e appena è arrivata la chiamata non ci ho pensato due volte ad accettare. Sono molto carico in vista della nuova stagione e speriamo di riuscire a competere a livelli importanti per dare lustro a questa grande famiglia che è la Luparense.
La squadra è forte, noi giocatori bene o male ci conosciamo praticamente già quasi tutti, siamo perciò avvantaggiati per la creazione di un nuovo gruppo e sappiamo tutti quanto l’unità di squadra sia importante per conseguire risultati di una certa caratura.
La società mi ha fin da subito fatto sentire importante e mi ha colpito l’umiltà con cui si sono approcciati a me. Prima delle questioni economiche è importante avere un buon impatto dal punto di vista umano e penso che questa prerogativa non sia assolutamente mancata. Abbiamo fin da subito costruito un rapporto franco su ciò che saranno gli obiettivi di squadra e sono convinto che sarà un ottimo anno, proficuo e importante per ambo le parti.
Con Alberto Marchiori ho un ottimo rapporto, così come con Rondon, con i gemelli Beccaro, con Tresoldi e con tanti altri. Come ho già detto il conoscerci è un punto a favore, brava la dirigenza a costruire un gruppo che ha già delle basi solide.
Noi tutti lavoreremo duramente per portare in alto questa gloriosa società, il presidente vuole arrivare più lontano possibile attraverso tutti gli step necessari che servono per raggiungere determinati obiettivi. E’ indubbio che la squadra che sta nascendo sia di un livello qualitativo elevatissimo ma sarà il campo a parlare, da parte mia non vedo l’ora di cominciare questa grande avventura.”

Benvenuto Andrea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *