Il cuore oltre l’ostacolo: che vittoria all’ultimo secondo contro lo Spinea!

All’ultimo respiro, con l’ultimo pallone buono giocabile. Dopo una partita agra che ha visto gli infortuni di Civiero e Riccardo Baggio, con gli ospiti quadrati in campo e pungenti lì davanti. Alla fine arrivano tre punti tanto sofferti quanto importanti: la Luparense, con Nicholas Siega, graffia all’ultimo dei cinque minuti di recupero e vince 1-0 contro lo Spinea, mantenendo la testa della classifica del Girone C con 22 punti.

Primo tempo

Nel primo tempo le squadre si annullano a vicenda, la Luparense ai punti meriterebbe qualcosa di più, ma lo Spinea risponde colpo su colpo tenendo bene le linee e impensierendo la retroguardia con Gemelli, Dal Compare e Nassivera. La Luparense si rende pericolosa al 15’ con Bellon che defilato sulla sinistra lascia partire un cross insidioso che supera La Sorella, ma si stampa sulla traversa. E’ Mazzon, però, a essere il più pericoloso per i Lupi: buone le sue discese supportato sulla destra da Gusella, al 23’ prova la zampata su calcio d’angolo ad anticipare il marcatore. Poi doppia occasione al 40’: prima, sempre su angolo, si coordina e prova il gol al volo, ma la palla esce a lato; poi prova il colpo di testa, ma la La Sorella esce e blocca. Gusella prova dai 25 metri quando siamo al 43’ e dopo 60 secondi è ancora il numero 7 a giostrare sulla destra e a scodellare un pallone preciso per Bellon che, dal lato opposto, da buona posizione colpisce al volo, ma impatta male.

Secondo tempo

Il match è spinoso e si incattivisce nel secondo tempo dove i ragazzi allenati da Loris Guerra giocano meglio, avendo il pallino del gioco per una ventina di minuti. La Luparense si abbassa e Nassivera fa a sportellate nell’area provando il guizzo vincente. Prima ci prova Dal Compare al 7’ della ripresa, poi è Gemelli sugli sviluppi del corner a impensierire la difesa.
La Luparense si affaccia in avanti con un calcio di punizione di Mason al 13’ telefonato sul palo del portiere, mentre il ritmo e l’intensità del match si accendono: i padroni di casa perdono per infortunio il capitano Riccardo Baggio (colpo al volto) e Federico Civiero che, nel tentativo di chiudere su un cross, si fa male da solo ed esce in barella. Sul finale, una parola di troppo di mister Guerra fa perdere la pazienza all’arbitro Nicola Soldà che espelle l’allenatore dello Spinea. Al 41’ l’occasione migliore arriva sui piedi di Nassivera che sotto porta, da buona posizione, calcia alto. Botto colpisce la traversa tre minuti più tardi.
I 500 del Gianni Casée non smettono di incitare la squadra che, all’ultima occasione buona, trova il gol: Bellon gioca palla a centrocampo e lascia partire un filtrante perfetto per Siega che corre sul fuorigioco, si lascia dietro un avversario che prova a recuperare e poi deciso e freddo calcia a rete.

Bellissimo il gesto a fine gara dei ragazzi che hanno esultato e hanno dedicato “l’hip hip urrà” a Federico Civiero.

Le parole dell’allenatore Massimiliano Parteli:

«Quest’anno, dal punto di vista dei difensori non ci dice bene: abbiamo perso Maistrello a inizio preparazione, così come Cuman che in settimana ha provato a rientrare, ma sente ancora dolore. Ora Civiero che non promette nulla di buono. Fa parte del gioco, noi dobbiamo guardare avanti e giocare anche per lui: aumenta in noi la responsabilità così siamo fiduciosi di vedere presto in campo Cuman. Siamo in emergenza, ma la rosa è costruita per sopperire alle assenze. 
Oggi era uno scontro diretto, nel primo tempo fossimo passati in vantaggio nessuno avrebbe avuto da ridire. Loro hanno fatto un buon secondo tempo e negli ultimi minuti erano aperti il mathc era aperto a tutti e tre i risultati. Noi ci abbiamo creduto davvero fino alla fine e mi complimento con Siega che ha meritato il gol per l’atteggiamento che ha avuto in campo. Vincere così dà consapevolezza: oltre alla qualità, dimostriamo di avere umiltà e carattere e così solo si riesce ad arrivare in fondo alla stagione compatti»

Ricordiamo che la Luparense giocherà, mercoledì 1° novembre ore 15.00, l’ottavo di finale del Trofeo regione Veneto tra contro il Campigo.

 

Tabellino

Luparense – Fc Spinea 1-0: Siega 45′ st.

Luparense: Marcato, Alberto Baggio, Civiero (39’ st. Santi), Livotto (20’ st. Maistrello), Riccardo Baggio (C) (38’ st. Spadari), Mazzon, Gusella, Vasic, Siega, Mason (20’ st. Brotto), Bellon. A disposizione: Zorzi, Santi, Ansah, Maistrello, Stocco, Spadari, Brotto. Allenatore: Massimiliano Parteli.

Fc Spinea: La Sorella, Granati, Zanon, Bedin, Caramel (24’ st. Pop), Maggio, Zanchin (24’ st. Da Lio), Parpajola, Gemelli, Dal Compare (36’ st. Tasca), Nassivera. A disposizione: Bacco, Padoan, Da Lio, Pop, Comin, Tasca, Rodriguez. Allenatore: Loris Guerra.

Arbitro: Nicola Soldà della sezione di Treviso. Assistenti: Luciano Cordella, Tommaso Lavelli

Ammonizioni: Siega, Baggio Riccardo | Zanchin, Caramel, Dal Compare, Zanon

Espulsione: Guerra, allenatore Spinea

Calci d’angolo: 3-5

 

Commenta