Luparense Football Club | La Luparense ritorna alla vittoria: è 2-1 sul campo della Solesinese
11271
post-template-default,single,single-post,postid-11271,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

La Luparense ritorna alla vittoria: è 2-1 sul campo della Solesinese

La Luparense ritorna alla vittoria: è 2-1 sul campo della Solesinese

Articolo di Walter Lotto per il Gazzettino

Il risultato striminzito con cui la capolista ha prevalso sul campo della Solesinese non tragga in inganno: la vittoria della Luparense è molto più netta di quel che indica il punteggio. Tolte le prime e le ultime fasi di gioco, la squadra che, imbattuta, sta guidando la classifica, ha fatto il bello e il cattivo tempo, andando a segno due volte e sbagliando ripetutamente altre marcature.
E questo è stato il limite di questa compagine, che, dopo aver soverchiato tatticamente e tecnicamente gli avversari, ha concesso a loro la possibilità di scrivere un altro risultato, che sarebbe stato quantomeno beffardo. Il 3-5-2 di mister Boldrin è un orologio perfetto che dà il meglio di sé in fase offensiva, con i laterali Giraldi e Gusella autentiche spine nella retroguardia avversaria e produttori di palle gol a ritmo continuo. La Solesinese fa quel che può e si rintana all’indietro con un 5-3-2 compatto e blindato almeno per i primi 45’.

L’inizio è una fiammata dei granata ospiti (in maglia bianca per dovere d’ospitalità) che dopo 35” vanno a solletticare Marcato, bravo a distendersi in tuffo e deviare in angolo un rasoterra di Iorio. La furia iniziale dei locali produce tre angoli e altrettante mischie in area avversaria, ma i fatti succedono dall’altra parte già al 6’,  quando Mason, smarcato nel cuore dell’area con un diagonale a pelo d’erba, batte Cazzoli e spezza gli equilibri. Il più è fatto, e gli ospiti addomesticano con trame piacevoli la gara senza correre rischi.

Nella ripresa, al 7’, non sbaglia Mazzon, che, appostato sul secondo palo, impatta di piattone l’ennesimo cross basso di Girardi e sigla il doppio vantaggio. La Solesinese sembra crollare e mister Borotto inserisce Saorin al posto di Fadin cercando di difendersi con un 4-4-2. Le cose non cambiano, i “lupi” continuano ad imperversare ma non azzannano, sbagliando ripetutamente la possibile terza marcatura. Sembra un monologo, ma al 42’ dall’altra parte Iorio crossa a mezz’altezza al centro dell’area e trova la deviazione vincente di Ghezzo. Il finale è palpitante e, un minuto più tardi, la Solesinese impegna strenuamente la difesa avversaria, che si salva con una deviazione fortunosa su una conclusione a botta sicura di Saorin. Sarebbe stata una beffa atroce, ma nel calcio ci sta anche questo. C’è ancora il tempo per annotare l’ennesima occasione ospite, stavolta respinta dal palo. Poi il triplice fischio finale.

Tabellino

Gol: pt 6’ Mason, st 7’ Mazzon, st 42’ Ghezzo
SOLESINESE: Cazzoli, Rossetto, Trovò, Turra, Zanetti, Nordio, Fadin (st 18’ Saorin), Garavello, Iorio, Segato (pt 20’ Verza), Ghezzo. Allenatore: Borotto.
LUPARENSE: Marcato, Girardi (st 38’ Vasic), Bellon, Spadari (st 31’ Livotto), Baggio R., Maistrello, Mazzon, Baggio Alb., Gusella, Mason (st 37’ Favero), Baggio Ant.. Allenatore: Boldrin.
Arbitro: Poto di Mestre.
NOTE: Ammoniti: Garavello, Alb. Baggio, R. Baggio.
Spettatori: 250 circa.
Angoli: 7-4 per la Luparense.
Recupero: pt 1’, st 3’.

No Comments

Post A Comment