Luparense Football Club | La sfida al vertice del Girone C vede la Luparense trionfare: è 1-0 sull’Arcella!
11305
post-template-default,single,single-post,postid-11305,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

La sfida al vertice del Girone C vede la Luparense trionfare: è 1-0 sull’Arcella!

La sfida al vertice del Girone C vede la Luparense trionfare: è 1-0 sull’Arcella!

Va alla Luparense lo scontro in alta classifica del Girone C di Promozione! In un Gianni Casée pieno ed entusiasta con la presenza anche del settore giovanile, i Lupi sbancano grazie alla rete in apertura di Damiano Mason e volano a +7 proprio sull’Arcella, seconda, mantenendo ancora a zero lo slot delle sconfitte stagionali.

Primo tempo

L’equilibrio del match si spezza subito, in apertura. Al secondo minuti, Bellon scende bene sulla corsia di sinistra, si accentra e piazza un perfetto filtrante orizzontale che pesca Mason che si è liberato della marcatura disattenta di Volpin, entra in area si sistema la palla sul suo sinistro e la piazza sotto la traversa. Esplode subito l’entusiasmo del Gianni Casée. I Lupi partono fortissimo: dopo 4 minuti Siega parte in progressione personale, viene atterrato poco prima della lunetta e si incarica lui di battere la punizione che pizzica il palo. La prima parte della sfida regala emozioni di continuo: al 17’, sugli sviluppi di una punizione laterale, Segalina si trova in buona posizione ma tira di piatto sulla sinistra. L’Arcella alza il baricentro e con esso il ritmo ed è il preludio all’episodio della possibile svolta: al 19’ azione da calcio d’angolo, parapiglia con la palla che arriva a Caco che da due passi calcia, ma trova Marcato abilissimo a buttarsi a terra, sul proseguo Umunegbu sta per caricare il tiro, ma viene agganciato. Rigore e ammonizione per protesta per il capitano Baggio. Dal dischetto va Zuin che ciabatta di sinistro e la palla esce a lato.
L’Arcella però prende fiducia e si riversa in avanti giocando in anticipo, i ragazzi di Cunico controllano, ma al 23’ sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con un sinistro da fuori area di Morandi, deviato, ma Marcato è ancora agile come un gatto e manda in corner.

Secondo tempo

Nel secondo tempo ci si aspetta il ritorno di fiamma dell’Arcella, ma quanto di buono fatto nella prima frazione non trova continuità. La Luparense, invece, è ben concentrata e attenta e non si lascia trovare mai scoperta. Al 14’ lampo dei Lupi con Mason che arriva alle spalle di tutti dal fondo destro, palla in mezzo insidiosa a cercare Siega che prova di tacco a rimettere in mezzo, ma non trova nessuno. Quattro minuti dopo occasionissima per il raddoppio: è ancora il numero 10 a creare, si destreggia in mezzo a due e trova l’imbucata per Mazzon che si presenta davanti a Zilio, tocco morbido, tutti trattengono il fiato, ma la palla bacia il palo e rimane in campo. Al 20’ entra Antonio Baggio per Mason ed è il neo entrato ad avere due buone chance alla mezz’ora e poi al 35’ ma non riesce a stoppare la palla in area.
L’Arcella si vede in avanti solo con un paio di calci di punizione, ma Marcato oggi è davvero sicuro e insuperabile. Nel finale la partita si incattivisce: De Pieri vede il rosso diretto per un fallo di reazione, poi dalla panchina viene espulso anche Mason reo di aver protestato per un evidente fallo su Siega visto, invece, come simulazione dell’attaccante. L’arbitro Singh concede 6 minuti di recupero, si stringono i denti prima dell’esplosione! Tutti, mano nella mano, verso la curva!

Le parole di mister Enrico Cunico:

«Abbiamo sofferto nella parte centrale del primo tempo, ma nel secondo tempo abbiamo creato diverse occasioni, con due pali nell’arco dei 90′ e ci siamo trovati più volte in azioni dove con passaggio di rifinitura migliore ci saremmo trovati davanti alla porta. Posso dire che questa vittoria e questi sette punti sono meritati anche perché non c’è stato un calo di attenzione, siamo stati bravi noi tatticamente e anche mentalmente, lucidi nei disimpegni e nelle uscite. E si è visto nel secondo tempo con l’Arcella che ha sofferto il nostro giro palla e palleggio e si sono stancati, aggredivano, ma giravano a vuoto. Solo per 20′ del primo tempo abbiamo concesso qualcosa agli avversari. Ora non dobbiamo pensare a gestire questo vantaggio: per me la gestione non esiste, esiste solo vincere, vincere, vincere finché la matematica non emetterà il suo verdetto»

Tabellino

LUPARENSE – ARCELLA: 1-0

GOL: Mason 2′ pt.

LUPARENSE: Marcato, Girardi, Maistrello, Alberto Baggio (30’ st. Vasic), Riccardo Baggio (c), Cuman (38’ st. Livotto), Mazzon, Spadari, Siega, Mason (20’ st. Antonio Baggio), Bellon (7’ st. Gusella). A disposizione: Zorzi, Favero, Livotto, Vasic, Gusella, Ansah, Antonio Baggio. Allenatore: Enrico Cunico.

ARCELLA: Zilio, Umunegbu (32’ st. Peotta), Fantin,Bizzaro, Volpin, Caco (47’ st. Minelli), Cortella (22’ st. De Pieri), Selmin (32’ st. Praticò), Segalina, Morandi, Zuin (38’ st. Gal). A disposizione: Fattoretto, Cherkaoui, Praticò, Minelli, De Pieri, Gal, Peotta. Allenatore: Massimiliano Lucchini

ARBITRO: Daljit Singh | ASSISTENTI: Mirko Sernaglia, Flavio Zancanaro.

AMMONIZIONI: Riccardo Baggio (L), 2 (Umunegbu), 3 (Fantin), Livotto (L), Siega (L)

ESPULSIONI: De Pieri, Mason dalla panchina

ANGOLI: 6-7

RECUPERO: 1’ pt., 6’ st.

SPETTATORI: circa 1000

No Comments

Post A Comment