I Lupi non tradiscono e allungano! 2-1 sul Graticolato e +4 in classifica

La Luparense riprende la corsa in casa, con rabbia e, nonostante un pizzico di sofferenza nel finale, non molla la presa e si porta a casa tre punti pesantissimi vincendo 2-1 contro l’Unione Graticolato nella 22a giornata. E non molla nemmeno la vetta della classifica, ma anche allunga a più quattro sull’Arcella, sconfitta in casa, con lo stesso risultato contro l’Azzurra Due Carrare. Sono 54 punti per i Lupi, ancora imbattuti in questo Girone C di Promozione.

Primo tempo

La Luparense sblocca il match, al 4’, in avvio sugli sviluppi di un corner: palla messa in mezzo da Mason, schema che libera al centro Denis Cuman che incorna alla perfezione. Per il difensore oggi piazzato a centrocampo da Cunico è il primo gol stagionale. Dopo un minuto, angolo dall’altro vertice del campo e altro schema che libera questa volta Gusella il cui tiro non crea pensieri a Rosso. Ma la Luparense mette tutta la sua grinta nei minuti iniziali: al 7’, Bellon scende sulla sinistra, ottimo cross teso a rientrare, Siega fa a spallate con il suo marcatore diretto, se ne libera e in tuffo di testa colpisce il palo.
Il Graticolato prova a fare pressing e a ripartire, con molta pazienza i Lupi provano a far girare palla, al 21’ Siega serve ancora Bellon che di prima fa viaggiare Vasic con una palla alta, ottimo inserimento di Oghi che vede in area Gusella, palla controllata, si defila leggermente e incrocia di sinistro, ma Rosso smanaccia.
Alla mezz’ora si affaccia per la prima volta il Graticolato: ottimo anticipo di Orfino a centrocampo e palla per Tellatin che prova a mettere in mezzo, ma sventa la difesa. Poi 4 minuti più tardi il gol dell’1-1 al primo tiro in porta degli ospiti: corner dalla sinistra e Mantovan impatta di piattone destro.
Ma i padroni di casa non si sfilacciano, si rimettono subito in piedi e trovano il gol del nuovo vantaggio quasi allo scadere di tempo. Al 43’ un’azione davvero da incorniciare: Mason protegge palla a centrocampo, gira a Siega che nel frattempo si è defilato sul lato sinistro, controllo e passaggio per Bellon che scende ancora una volta sulla sinistra, aspetta e con molta lucidità serve l’accorrente Mason che appena entrato in area piazza un destro di prima che si spegne nell’angolino alto.

Secondo tempo

Ci prova Siega da calcio di punizione, ma il tiro finisce altro. Poi succede poco e nulla fino al 22’ quando su sbavatura difensiva, l’Unione Graticolato potrebbe pareggiare: doppi occasione per Tellatin, ma anche sulla ribattuta Zorzi è attentissimo e scende bene a terra, poi Riccardo Baggio perfeziona il rinvio e pesca Siega sul pronte opposto che vede il portiere a metà altezza e prova il pallonetto dalla trequarti ma esce. La partita viene spesso interrotta per diversi falli. Poi al 38’ una fiammata dai 25 metri di Marangon che indovina il rimbalzo giusto e fa partire un tiro secco di collo pieno, ma Zorzi è attento e si butta sulla sua sinistra. Si vola fino al recupero, la Luparense fa fatica a uscire dalla propria metà, si soffre anche sugli spalti non solo per il freddo, l’arbitro Dal Zilio concede sei minuti di recupero, al quarto la grande opportunità per chiudere i conti ce l’ha Antonio Baggio, entrato al posto di Mason, che entra in area dopo bel lavoro di Siega, controlla la sfera, ma Rosso esce prontamente e la palla finisce in corner. Si stringono i denti nel finale e poi esplode l’euforia dei ragazzi in campo, ma soprattutto nello spogliatoio.

Ecco le parole di Denis Cuman, al suo primo gol stagionale:

«Abbiamo trovato avversario tosto che all’andata ci ha messo parecchio in difficoltà. Per fortuna abbiamo messo la partita sul binario giusto sin dai primi minuti e siamo stati abili anche nel reagire immediatamente al gol del pareggio loro. Poi nel secondo tempo abbiamo sofferto, ma non importa, dovevamo vincere. Certo, non avevamo perso il campionato a -1, di sicuro non l’abbiamo vinto ora che siamo a +4. Nel girone di ritorno ogni avversario sta giocando la partita della vita, noi abbiamo in mente il nostro obiettivo e lotteremo fino alla fine.
Sono molto confento per il gol e per aver aiutato la squadra. Personalmente è una piccola soddisfazione visto l’inizio di stagione: sono stato fermo dalla fine di agosto fino a metà novembre. Ma penso ai tre punti di oggi e ci voleva per il morale»

Tabellino

LUPARENSE – UNIONE GRATICOLATO 2-1

GOL: 4’ pt. Cuman, 34’ pt. Mantovan (U), 43’ pt. Mason

LUPARENSE: Zorzi, Girardi, Maistrello, Cuman, Riccardo Baggio (c), Bellon (43’ st. Livotto), Gusella, Alberto Baggio (43’ st. Favero), Siega, Mason (35’ st. Antonio Baggio), Vasic (30’ st. Mazzon). A disposizione: Marcato, Favero, Spadari, Antonio Baggio, Mazzon, Livotto, Ansah. Allenatore: Enrico Cunico.

UNIONE GRATICOLATO: Rosso, Gilca, Longo, Marangon, Orfino (49’ st. Guerra), Laguda (c) (39’ st. Daniele), Mantovan (1’ st. Vio), Mazziotti, Gallo (1’ st. Meloni), Ndiaye, Tellatin. A disposizione: Pusca, Guerra, Spolaore, Vio, Meloni, Cren, Daniele. Allenatore: Simone Ferlin.

ARBITRO: Matteo Dal Zilio | ASSISTENTI: Matteo Fietta, Jacopo Conte

AMMONIZIONI: Mantovan (U), Vio (U), Gusella (L)

ANGOLI: 10-4

SPETTATORI: 350

Commenta