Lupi sotto le stelle, il bilancio di Zarattini: “Mi sono emozionato”

Grande presentazione per la Luparense 2016/2017 a San Martino di Lupari

E’ stato tagliato il nastro sulla nuova stagione della Luparense con la serata “Lupi sotto le stelle” che ha visto riuniti allo stadio Gianni Casée di San Martino di Lupari tutte le formazioni (giovanili comprese) della polisportiva rossoblù.

Stadio pieno, entusiasmo, spettacolo e musica, grazie anche a Carlo Agostini, basso del teatro La Fenice di Venezia e figlio dell’indimenticato presidente dei Lupi Gianni (al quale è intitolato l’impianto), e di Alex Sure, rocker sanmartinaro tifosissimo della Luparense.

Entrambi si sono esibiti nel corso della serata, inaugurata dall’intervento del sindaco di San Martino di Lupari Gerry Boratto e chiusa dai fuochi d’artificio.

Il Patron Zarattini, fa un bilancio della festa e ribadisce alcuni concetti espressi sul palco.

Stefano Zarattini: “Ho ancora negli occhi il pubblico magnifico di lunedì sera. Ringrazio tutti di cuore. E’ stata un’ emozione indescrivibile: sono consapevole che di feste di questo tipo, in Italia, ce ne siano poche; un vanto per la nostra società e per la città di San Martino di Lupari. Abbiamo festeggiato alla grande 20 anni di successi, ma non possiamo essere appagati”.

Sulla prossima stagione. “L’obiettivo adesso è portare a casa qualcosa di importante, sia nel calcio a 5 che nel calcio. Sono stati fatti importanti investimenti, le squadre sono forti. Vogliamo tornare a vincere, in particolare nel calcio a 5, perchè due anni d’astinenza per noi sono troppi: puntiamo al sesto scudetto”.

Sulla pagina Facebook ufficiale della Luparense la gallery completa della serata con gli scatti di Luca Marazzato.

Commenta