Luparense Football Club | Marco Parmegian ha firmato: il classe ’99 sarà uno dei giovani per Enrico Cunico
11472
post-template-default,single,single-post,postid-11472,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Marco Parmegian ha firmato: il classe ’99 sarà uno dei giovani per Enrico Cunico

Marco Parmegian ha firmato: il classe ’99 sarà uno dei giovani per Enrico Cunico

La Luparense ufficializza l’acquisto di Marco Parmegian, esterno classe ’99 che nell’ultima stagione si è diviso tra la Berretti del Padova Calcio e la Piovese in Eccellenza. E’ lui il prossimo rinforzo per mister Cunico, un giovane che vanta già esperienza ad alti livelli e che si approccia alla nuova avventura con entusiasmo e soddisfazione.

Sono rimasto fin da subito impressionato dalla serietà dell’ambiente e dall’ambizione della società, che vuole puntare fin da subito al salto di categoria.” – Dichiara l’ex Padova. – “Penso di potermela giocare con compagni di squadra che hanno ottime potenzialità, molti di loro scendono dalla D e sarà stimolante avere a che fare con calciatori d’esperienza che potranno senza dubbio insegnarmi tanto. Siamo tutti pronti a dare il meglio per questa squadra, con l’obiettivo di aiutarla a raggiungere il top. L’impressione nei riguardi del mister è stata ottima, è un allenatore che senza dubbio chiede tanto e dovrò guadagnarmi ogni minuto sul campo con impegno e sudore.
Ci sono tutti i presupposti per fare bene, la società sta portando avanti un mercato importante e ciò sta a significare che si vuole fare veramente bene. Con la serietà che questa dirigenza sta dimostrando penso che ogni categoria non sia impossibile, anche la Serie C penso sia un traguardo ampiamente alla portata di un club come la Luparense.
Sono pronto a dare il meglio di me per potermi ritagliare lo spazio necessario per crescere. La concorrenza deve essere costruttiva per un miglioramento personale, a cui si antepone ovviamente l’obiettivo di squadra.
Sarà un campionato competitivo a prescindere dal girone in cui ci troveremo, ma i propositi per fare bene ci sono tutti. Affronteremo a viso aperto tutte le compagini che ci troveremo di fronte e lo faremo con umiltà e voglia di competere.”

Benvenuto Marco!

No Comments

Post A Comment