Secondo colpo invernale! Ecco il rinforzo in attacco: preso Antonio Baggio

Un nuovo lupo nella tana, un altro rinforzo – questa volta in attacco – per la Luparense. Mister Parteli potrà contare anche su Antonio Baggio, classe 1993, che nella prima parte di stagione ha collezionato con il Giorgione, in Eccellenza, nove presenze e un gol, messo a segno nella sfida vinta 4-2 con l’Eclisse Careni Pievigina.

La sua carriera però è sempre stata scandita da esperienze in serie D: nella passata stagione con il Cordenons (5 gol), in precedenza conMontebelluna (5), Calvi Noale (3) e ancora Giorgione, con l’annata più prolifica dove ha piazzato dieci sigilli nella stagione 2014-2015. Adesso appunto l’approdo ai Lupi, con i quali domenica sarà a disposizione per l’ultimo appuntamento del girone d’andata in casa con il Loreo, ultimo in classifica.

Le parole del direttore sportivo Eugenio Castellan:

«Baggio è senz’altro un giocatore importante considerato che ha sempre militato in categorie superiori. L’abbiamo cercato fortemente per una quindicina di giorni, e siamo contenti di essere riusciti a portarlo a casa. Ha sposato il nostro progetto con grande entusiasmo per aiutarci a vincere il campionato»

Baggio, che può giocare come seconda punta, trequartista o all’occorrenza anche esterno si è già allenato con i nuovi compagni d’avventura ed è pronto, volendo, a fare il suo esordio già domenica:

«Ho subito trovato un ambiente sano, stimolante e di chi ha intenzioni serie di arrivare fino in fondo. Qui si ha fame di vittorie e spero di poter dare il mio contributo in questa stagione fino al momento giocata su alti livelli. Per motivi personali ho deciso di rivedere parzialmente i miei programmi: avrei potuto giocare in D, ma sono certo che scegliere di vestire la maglia della Luparense è stata la scelta migliore per la mia crescita. Del gruppo posso dire di aver già giocato con Siega, Livotto e Spadari, quindi per me è un piacere rivederli»

Dopo Favero ecco, dunque, il secondo acquisto della sessione invernale. Adesso bisogna, però, chiudere bene l’anno. Il ds Castellan chiede un ultimo sforzo:

«Dobbiamo tenere alta la concentrazione, e pensare che ci aspetta un’altra finale. Abbiamo già conquistato il titolo di campione d’inverno, ma l’Arcella anche se è attualmente staccata di sette punti non mollerà»

Commenta