Luparense Football Club | Al via il Torneo delle Regioni: convocati Martorel e Savio
12760
post-template-default,single,single-post,postid-12760,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Al via il Torneo delle Regioni: convocati Martorel e Savio

Al via il Torneo delle Regioni: convocati Martorel e Savio

Se la Luparense è vicina alla gara più importante della sua stagione, con la sfida al Treviso che si disputerà al “Gianni Casee” sabato alle ore 18, due dei suoi giovani stanno per partire alla volta del Lazio con la rappresentativa U19 del Veneto per il 58esimo Torneo delle Regioni. Una bella soddisfazione per i due baby Lupi, entrambi classe 2000 e protagonisti di una buonissima annata e di un apporto considerevole dato alla causa rossoblu. Per quanto riguarda Martorel si è più volte alternato con il compagno di reparto Lovato nel ruolo di portiere e ha saputo ritagliarsi uno spazio importante all’interno della stagione; Savio invece sta finendo il campionato in crescendo, si è distinto come un esterno tutta corsa e polmoni e ha segnato due gol fondamentali (di cui uno al 93′ nella sfida vinta 2-1 a Motta di Livenza).

Adesso la grande occasione per andarsi a giocare una competizione giovanile a livello nazionale, con la consapevolezza che l’annata con i Lupi abbia regalato loro ancora più fame.

 

Sono davvero emozionatissimo all’idea di poter prendere parte ad un evento del genere – esordisce il portiere rossoblu – , farlo poi con un mio compagno di squadra penso sia una bella soddisfazione per quanto fatto quest’anno con la Luparense. L’unico rammarico è quello di non poter lottare con il branco dei Lupi per la fondamentale gara di sabato col Treviso ma sono convinto che i nostri compagni daranno il massimo per portare a casa l’obiettivo festeggiando così la promozione in Serie D. Abbiamo combattuto tanto, affrontando tantissime partite contro squadre toste che contro di noi hanno sempre dato il 110%, essere però al momento a +7 da una squadra attrezzata come il Mestre penso sia motivo di vanto e sinonimo di un gruppo che ha dato e sta dando davvero tutto. Saremo sicuramente con loro, soffriremo come se fossimo in campo e festeggeremo a distanza qualora dovessimo vincere: l’obiettivo è talmente vicino che è solo da raggiungere. Per quanto riguarda la rappresentativa daremo il massimo, rappresentiamo la nostra regione e la nostra società di appartenenza e sarà un’esperienza pazzesca. Il percorso con questo collettivo è stato fatto dall’inizio, quindi esserci nel momento decisivo ripaga certamente di tutti i sacrifici fatti. Partiamo con l’obiettivo di fare bene, vogliamo andare più avanti possibile.”

Gli fa eco il centrocampista esterno Savio: “Ha detto tutto Marto, non saprei cosa aggiungere (ride, ndr). Scherzi a parte, la soddisfazione di prendere parte ad una manifestazione di questa portata è davvero enorme, a 19 anni è un’esperienza pazzesca e arricchirà tutti i partecipanti di un bagaglio emozionale e sportivo non indifferente. Abbiamo sempre fatto parte di questa rappresentativa durante la stagione, prendendo parte ad allenamenti e amichevoli che ci hanno preparato al meglio per questo torneo; abbiamo percepito aria di calcio vero, è una piccola nazionale e ci sentiamo pronti per dare il nostro contributo. Sicuramente è anche vero quello che ha detto Marto, non essere con la Luparense nella partita di sabato non sarà facile perchè ci sarebbe piaciuto dare il nostro contributo, tuttavia soffriremo da lontano e saremo vicini a tutto il gruppo. Adesso ci concentriamo sulla prima partita da affrontare che sarà contro la Reppresentativa della Sardegna, daremo il massimo per passare il girone e andarci a giocare le eliminatorie.”

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.