Luparense Football Club | Luparense – Istrana: alla ricerca dei 3 punti per continuare la fuga solitaria
12722
post-template-default,single,single-post,postid-12722,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Luparense – Istrana: alla ricerca dei 3 punti per continuare la fuga solitaria

Luparense – Istrana: alla ricerca dei 3 punti per continuare la fuga solitaria

Archiviato il buon 2-2 in casa del Liapiave, la Luparense si prepara a ricevere l’Istrana. L’obiettivo è quello di ottenere la ventesima vittoria in campionato, per agganciare quota 66 e affermarsi sempre più leader nel girone B di Eccellenza. Dall’altra parte ci sarà lo scontro diretto tra Liapiave e Mestre e sicuramente una delle due, se non entrambe, perdere ulteriore terreno nei confronti della vetta. Mister Cunico, tuttavia, guarda solo a ciò che succede sul suo campo di gioco:

Lo scontro diretto tra le nostre inseguitrici non deve distogliere la nostra attenzione dal match di domani, per noi fondamentale e che potrebbe darci ulteriore slancio per le ultime tre giornate di campionato. Finora siamo sempre stati padroni del nostro destino e sarà così fino alla fine, abbiamo sempre condotto questa graduatoria e penso che sia un motivo di vanto: imporsi fin dall’inizio in questo girone non era facile, ma noi l’abbiamo fatto con costanza e determinazione. Parliamo di una squadra che ha perso due sole partite e che ha già abbattuto la soglia di punteggio con cui l’anno scorso è stato vinto il campionato; l’obiettivo nostro, da qui alla fine, è di incrementare lo score e fare il meglio possibile per aggiudicarci questo torneo. Se domenica scorsa avessimo vinto saremmo andati a 7 vittorie consecutive, tuttavia ciò non è accaduto anche se il successo sarebbe stato più che meritato per la mole di gioco creata. Il dato di cui ho appena parlato penso sia piuttosto eloquente: quando è arrivato il momento di accelerare l’abbiamo fatto, dimostrando di essere un collettivo di livello e vincendo gare non facili contro Mestre e Union QDP, quest’ultima capace di frenare sul pari sia i mestrini che il Liapiave. Adesso siamo pronti per il forcing finale, incontrando l’Istrana sappiamo di affrontare un gruppo di qualità che all’andata ci ha fatto sudare parecchio. Anche lì eravamo arrivati in area con facilità, creando tantissimo ma riuscendo a concretizzare solo nella seconda parte del secondo tempo. Va dato merito a loro, sono un’ottima squadra che occupa una posizione di classifica più che dignitosa. La Luparense quest’anno ha vinto un buon numero di gare negli ultimissimi minuti, questo sta a testimoniare il fatto che la squadra è sempre sul pezzo, dall’inizio alla fine.”

Infine, il consueto bollettino medico: non saranno certamente della gara Pietribiasi e Tessari, alle prese rispettivamente con un infortunio muscolare e con un problema alla spalla. Martorel ha avuto un attacco influenzale nei giorni scorsi ma dovrebbe farcela, Girardi invece è squalificato e sconterà un solo turno.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.