Luparense Football Club | Lupi on fire: Mestre domato al 92′
12547
post-template-default,single,single-post,postid-12547,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Lupi on fire: Mestre domato al 92′

Lupi on fire: Mestre domato al 92′

Grazie ad un gol di Raffaele Baido al 47′ st, la Luparense vince il big match contro un ostico Mestre e si conferma al comando della classifica del girone B di Eccellenza. Vittoria fortemente voluta da tutta la squadra dopo una partita combattutissima e con occasioni da ambo le parti. Alla fine ha prevalso la spinta dello straordinario pubblico del “Gianni Casee” di San Martino di Lupari, che ha visto anche l’arrivo di una nutrita rappresentanza di tifosi mestrini. Classifica che ora recita Luparense 53, LiaPiave (sconfitto con il Noale) 50 e Mestre 43.

LA GARA

Primo tempo davvero vivace, i Lupi spingono fin dalle prime battute e passano dopo 10′ con il colpo di testa di Tommaso Gentile, bravissimo ad insaccare dopo il tiro sporco di Baido. Secondo gol in campionato per il difensore centrale. Il Mestre non sta però a guardare e comincia a spingere con decisione, con i padroni di casa che si abbassano probabilmente un po’ troppo e concedono spazio agli avversari. Dopo qualche avvisaglia arriva il pari: Tonolo imbuca per Rivi, il numero 9 appoggia per il tiro di prima intenzione di Guido Corteggiano e palla in rete, con una leggera deviazione di D. Beccaro a beffare Lovato. I rossoblu si riorganizzano e provano ad innescare gli attaccanti con qualche buona trama, l’infortunio di Rondon tuttavia complica le cose. Al posto di “El diez” entra Agustin Olivera e proprio l’uruguaiano, dopo la mezz’ora, colpisce il palo su punizione. Primo tempo in archivio sull’1-1.

Nella ripresa il Mestre è sempre propositivo, la gara continua a essere sul filo ma la svolta è dietro l’angolo: Marco Dell’Andrea, ammonito poco prima, commette un ingenuo fallo su Pietribiasi e viene espulso (15′ st). Gli arancioneri non sembrano accusare l’uomo in meno e vanno vicini al vantaggio con la staffilata di Rivi, ben respinta da Lovato, e con la zuccata di Severgnini sul fondo di pochissimo. Dopo lo spavento, però, i Lupi conducono la gara con autorevolezza e il Condor Pietribiasi ha due chance enormi per portare i suoi in vantaggio, ma in entrambe le occasioni calcia a lato. Sembra che ci si avvii verso l’ennesimo pareggio casalingo per la truppa di Cunico, ma Baido non ha ancora detto la sua: è il 47′ st quando C. Beccaro batte velocemente un fallo laterale, scambia con Olivera e il pallone giunge al capitano che, con il destro, trafigge Keber sul primo palo. Lo stadio esplode, Raffo Maravilla festeggia con la sua gente il dodicesimo gol del suo campionato e i rossoblu possono esultare per una vittoria vitale.

TABELLINO:

LUPARENSE FC 2
AC MESTRE 1

LUPARENSE (3-4-3): Lovato 6.5, Beccaro D. 6.5, Marchiori 6.5 (st 38’ Maistrello sv), Gentile 7; Savio 6 (st 1’ Girardi 6) , Di Cesare 6.5 (st 36’ Callegaro sv), Annoni 6 (st 1’ Fantinato 6.5), Beccaro C. 6.5; Rondon 6 (pt 27’ Olivera 6), Pietribiasi 6, Baido 7.5. All. Cunico.

MESTRE (3-5-2): Keber 6; Marcolini 6, Severgnini 6, Brentan 6; Dell’Andrea 5, Tonolo 6.5, Dalla Via 6.5 (st 20’ Chin 6), Corteggiano 6.5 (st 28’ Bradaschia 6), Ugo 6; Rivi 6.5, Zambon 6 (st 20’ Siega 6). All. Zecchin.
ARBITRO: Tricarico di Verona 6.
RETI: Gentile 10’ pt, Corteggiano 25’ pt, Baido 47’ st
NOTE: Spettatori 1000 circa (di cui 150 ospiti); ammoniti Brentan (M) Beccaro D (L), Severgnini (M), Dell’Andrea (M), Girardi (L), Baido (L), Siega (M), Marchiori (L); espulso Dell’Andrea al 15’ st per doppia ammonizione e Zecchin per proteste; recupero 3’ e 3’.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.