Luparense Football Club | Preview finale coppa Promozione. Mister Cunico: “Percorso entusiamante”
11402
post-template-default,single,single-post,postid-11402,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Preview finale coppa Promozione. Mister Cunico: “Percorso entusiamante”

Preview finale coppa Promozione. Mister Cunico: “Percorso entusiamante”

Domani sera alle 20.30 la Luparense raggiungerà il traguardo di questa stagione andando ad affrontare, in finale di Coppa Promozione, il Football Valbrenta allo stadio Comunale di Tezze sul Brenta. Tante le partite affrontate quest’ anno, le energie potrebbero cominciare a mancare ma, visto che questo è l’ultimo atto, viene richiesto uno sforzo in più. Il mister Enrico Cunico è soddisfatto e pronto per la finale: “Giungiamo alla fine di un percorso importante. Le sensazioni che provo sono soprattutto di orgoglio per quello che è stato fatto, da quando sono subentrato è stata una cavalcata trionfale, abbiamo recuperato un punto sull’Arcella e l’abbiamo staccata di 10 punti alla fine. La rosa è molto importante per la categoria, non lo nego, ma non sempre tutto è scontato. Siamo tornati a giocare sabato scorso in partita ufficiale dopo che era un po’ che eravamo fermi e c’è da considerare anche questo aspetto, abbiamo risposto comunque bene perché il Portomansuè è stato un signor avversario. Domani affrontiamo una squadra fortissima, anche loro hanno vinto il campionato con svariate giornate d’anticipo e i valori sono sicuramente importanti. Ce la giocheremo con la consapevolezza che si tratta di una finale è, come tale, da provare a vincere. Hanno una struttura ben oliata e sarà una bellissima partita tra due rose che fin qui hanno fatto benissimo.” L’allenatore vicentino parla anche della situazione infortunati: “Abbiamo un paio di elementi da valutare, siamo meno in emergenza rispetto alla partita di semifinale ma qualche defezione ci sarà sicuramente. Penso a Livotto che non si è allenato, a Maistrello, del quale sono molto contento, che sarà da valutare. Anche Marcato non ce la farà perché la caviglia non è ancora del tutto guarita e riconfermeremo Zorzi in porta. Ripeto però che la rosa è importante e costruita per avere soluzioni alternative di livello.” 

L’ultimo commento é per la fase difensiva che, da febbraio, ha dato certezze elevatissime: “È senza dubbio bello aver subito solo 13 reti in campionato, di cui zero nelle ultime 11 di campionato. Vuol dire che i ragazzi mi hanno seguito e si sono calati con la giusta mentalità nei miei metodi di allenamento. Sarebbe però riduttivo parlare solo dei 3 o 5 difensori, tutta la squadra attacca insieme e difende insieme, il detto è “il miglior attacco è la difesa” ma i miei giocatori sono stati uniti ed è merito di tutti se abbiamo trovato un equilibrio davanti e dietro. Gli attaccanti sono i primi a difendere e per questo do meriti a tutti, nessuno escluso.”

La rifinitura è prevista per questa sera sul manto del ‘Gianni Casee’ di San Martino di Lupari.

No Comments

Post A Comment