Luparense Football Club | Un mastino per la difesa: ecco Alberto Marchiori
11466
post-template-default,single,single-post,postid-11466,single-format-standard,mmm mega_main_menu-2-0-8,ivan-vc-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Un mastino per la difesa: ecco Alberto Marchiori

Un mastino per la difesa: ecco Alberto Marchiori

La Luparense annuncia Alberto Marchiori. Ennesimo colpaccio della dirigenza rossoblu, assicuratasi le prestazioni di un giocatore che, tra le altre, ha militato in Serie A con il Genoa, in C a Vicenza e in D a Trieste. Marchiori, classe 1993, è un difensore centrale, di fisico imponente (quasi 2 metri di altezza) e con la giusta dose di carisma per la retroguardia di mister Cunico.

Il roccioso difensore non aspetto altro che cominciare: “L’anno scorso avevo già sentito parlare bene della Luparense. Quest’anno c’è stata l’opportunità di venire a parlare, è una società ambiziosa e tutte le persone che lavorano al suo interno sanno quello che vogliono. Il direttore e il mister mi hanno colpito fin da subito per la personalità e le competenze, Cunico poi a quanto ho sentito è il valore aggiunto di questa rosa. Gli obiettivi miei e della società sono uguali, la scelta di venire qua penso sia azzeccata. Ci tengo ringraziare loro e il Presidente, hanno dimostrato di volermi fortemente e voglio ripagare la fiducia.
Io arrivo da due anni in cui ho vinto play off in D a Trieste e Coppa l’anno scorso a Treviso. Arrivare in una società così presuppone l’idea di vincere anche se non sarà facile, come hanno dichiarato tutti. Dobbiamo mettere impegno, cuore e ogni tipo di peculiarità per portare a casa l’obiettivo. L’Eccellenza è un campionato duro, conosciamo le nostre potenzialità e le conoscono anche le altre squadre che ci faranno la guerra in ogni partita. Qua si gioca per vincere, non hai alternative: spero di iniziare un ciclo in questa piazza con l’obiettivo che possa essere costruttivo per entrambi.
L’anno scorso potevo restare o in C o in D ma ho scelto io, per motivi personali, di firmare in Promozione col Treviso. Ho giocato in Serie A marcando gente come Cavani (oggi al Psg, ndr) ma l’umiltà nell’approcciarmi alle categorie inferiori, da parte mia, è sempre stata massima. Piuttosto che firmare in D per restare un solo anno, ho preferito ripartire dall’Eccellenza per cominciare un percorso che potrebbe portarci in alto insieme.”

Il Ds Castellan: “Alberto non lo scopriamo certo noi, è un giocatore che ha un passato importante in categorie superiori e siamo lusingati che abbia scelto la Luparense per ripartire e per iniziare un percorso a San Martino. Fin da subito la sua disponibilità è stata massima e non è stato difficile trovare un accordo, è un bravissimo ragazzo ed è ancora giovane visto che è un classe ’93. Ha delle caratteristiche compatibili al gioco di mister Cunico, si tratta di un calciatore importantissimo per una realtà come questa. Ha dichiarato che spera di restare per molti anni? Ce lo auguriamo anche noi.”

Benvenuto Alberto!

No Comments

Post A Comment